+38 (068) 670 09-60

  • Українська
  • English
  • Deutsch
  • Italiano

Organizzazione sociale
"Comitato Anticorruzione Centrale"

“Bandera è un nazista, Petlyura è un antisemita”. Ciò che è scritto nei media occidentali sul nazionalismo in Ucraina

В западных СМИ в статьях об Украине все чаще появляются устрашающие фото с парнями в масках и факелами. Источник фото: Facebook

In Ucraina, le discussioni sull’articolo della rivista americana Newsweek, in cui Bandera è chiamata “un noto impiegato nazista”, e Petliura, un antisemita, non diminuiscono.

I critici dei media filo-governativi ucraini hanno definito la pubblicazione “una ripetizione di francobolli di propaganda russi e sovietici”. Anche se questo non è il primo articolo sui media occidentali che critica Bandera, la glorificazione dell’OUN-UPA nell’Ucraina moderna e il sostegno dei gruppi nazionalisti da parte delle autorità.

Strana ha capito cosa è stato detto nell’apprezzata pubblicazione di Newsweek e chi e cos’altro ha scritto di recente sul mondo di Bandera e dei nazionalisti ucraini.

La crescita dei gruppi neonazisti
L’occasione informativa per l’articolo su Newsweek è stata la prossima celebrazione del compleanno di Bandera il 1 ° gennaio, così come l’annuncio del 2019 come “Year of Stepan Bandera” nella regione di Leopoli e un critico di Israele. È vero, il giornalista ha fatto un’accuratezza scrivendo che il compleanno di Bandera è stato dichiarato festa nazionale in Ucraina (infatti, la risoluzione di Verkhovna Rada ha detto sulla celebrazione del 110 ° anniversario del compleanno dell’UNU-UPA, che è caduto quest’anno). Per questa inesattezza, il giornalista è stato particolarmente criticato da coloro che hanno criticato la Banca.

Newsweek scrisse sullo stesso Bandera che era un nazionalista ucraino che collaborò con i nazisti tedeschi durante la seconda guerra mondiale, perché credeva che avrebbero aiutato il suo paese ad ottenere l’indipendenza dall’ormai defunta Unione Sovietica.

Newsweek ha anche richiamato l’attenzione sul fatto che a dicembre il Comitato statale dell’Ucraina sulla televisione e la radiodiffusione ha bandito il libro dello storico svedese Anders Rydell su “un altro leader antisemita” Simone Petliura a causa del ritratto poco attraente del capo dell’UNR come un nemico ebreo.

“In esso, l’autore ha analizzato criticamente le azioni del nazionalista ucraino Petliura, le cui forze hanno ucciso un gran numero di ebrei all’inizio del 20 ° secolo”, scrive Newsweek.

In generale, secondo Newsweek, gli attivisti per i diritti umani sono seriamente preoccupati per la crescita dei gruppi neonazisti in Ucraina.

“In Ucraina ci sono molti gruppi radicali di destra organizzati”, conferma Matthew Schaaf, direttore del progetto americano Freedom House in Ucraina.

Parata degli avversari: in Ucraina, secondo uno studio condotto dall’organizzazione americana Pew Research Center, il livello più basso di antisemitismo nell’Europa centrale e orientale.

Nel frattempo, a dicembre, un articolo con tonalità ancora più nitide è apparso nell’edizione polacca di Polityka, ed è stato anche programmato per coincidere con l’annuncio dell’anno 2019 di Bandera a Leopoli.

Bandera mobilita l’elettorato giusto
Il pubblicista Weslaw Romanovsky ha collegato il rafforzamento dell ‘”amore per Bandera” con le imminenti elezioni presidenziali.

“Stepan Bandera è un motivo costante non solo della politica storica. Egli mobilita in modo significativo il diritto e l’elettorato di estrema destra, specialmente nell’ovest dell’Ucraina “, scrive Polityka.

L’autore del testo ritiene che Bandera abbia portato la questione dell’indipendenza dell’Ucraina e dell’Ucraina stessa a perdite più che buone. E che sarà difficile entrare in Europa, glorificandolo (la stessa tesi era stata annunciata dal leader del partito polacco al governo, Jaroslaw Kaczynski).

“Stepan Bandera era un terrorista professionista, ha studiato questa professione in Galizia e ai corsi di intelligence tedeschi a Danzica ea Berlino, sapeva come uccidere, prima del suo arresto dopo aver ucciso il ministro degli Interni polacco Bronislav Peracki, il più grande successo terroristico, ha ucciso molti abitanti e abitanti di villaggi ucraini sospettati di collaborare con le autorità polacche: essendo un terrorista, Bandera appartiene a un mondo totalitario che l’Europa vorrebbe dimenticare il prima possibile “, scrive Roman vsky.

Ancor prima, il tema nazionalista di Bandera è emerso in un’altra edizione americana – Foreign Policy, dove nell’articolo “Cara Ucraina, per favore non spararti ai piedi” ha criticato la legge secondo cui l’organizzazione di OUN-UPA è stata riconosciuta come combattenti per l’indipendenza dell’Ucraina. La legge era definita ambigua, “inviava segnali sbagliati sul passato e minacciava la libertà di espressione”.

L’OUN e l’UPA, come scrive il quotidiano, “sono stati coinvolti nell’olocausto e nella pulizia etnica dei polacchi nell’Ucraina occidentale durante e dopo la seconda guerra mondiale” e la loro inclusione nella legge è “profondamente inquietante”.

Dicono che il desiderio dell’Ucraina di allontanarsi dal suo lascito sovietico può essere compreso, ma un tentativo di rendere omaggio a OUN e UPA è “stupido ed errato” e può colpire la reputazione internazionale del paese.

Inoltre, se Kiev vuole vincere la battaglia per le anime e le menti della popolazione di lingua russa dell’Ucraina orientale, accettare la narrativa dei nazionalisti ucraini occidentali è il modo sbagliato per raggiungere questo obiettivo, scrive il quotidiano.

A proposito, molto è scritto sull’Olocausto e sulla Bandera. Ad esempio, il New York Times ha pubblicato una colonna del capo del Comitato ebraico ucraino, Eduard Dolinsky, in cui si indigna per la glorificazione di “upivtsev”.

“L’OUN e la sua ala militare dell’Ucraina Insurgent Army (UPA) sono oggi glorificati come combattenti per la libertà. Allo stesso tempo, nulla è detto sull’ideologia xenofoba e antisemita dell’OUN, i cui seguaci chiamavano gli ebrei “un corpo estraneo all’interno del nostro organismo nazionale”. “Nemmeno si dice che membri dell’OUN-UPA abbiano partecipato all’Olocausto e abbiano distrutto da 70 a 100 mila polacchi per creare un’Ucraina etnicamente pura. Nonostante queste atrocità, molti ucraini, specialmente nell’ovest dell’Ucraina, considerano i membri dell’OUN-UPA degli eroi. Gli anni ’50 hanno condotto una guerriglia contro i sovietici, che, secondo loro, trovano una risposta nella lotta odierna contro la Russia. La riabilitazione dell’OUN-UPA è supportata dai dipartimenti governativi. Sotto la guida dell’Istituto ucraino di memoria nazionale, la storia della Seconda Guerra Mondiale viene riscritta e OUN-UPA è glorificata ei crimini di questa organizzazione vengono ridotti al silenzio in tutti i modi “, scrisse Dolinsky.

Secondo lui, questa non è solo una lotta per la storia.

“Negli ultimi anni, violenti gruppi di destra nazionalisti hanno guadagnato fama e influenza nella politica ucraina”, aggiunge l’autore della rubrica e conclude che “la glorificazione di organizzazioni come l’OUN-UPA è incompatibile con i valori occidentali”.

“Non collegato alla democrazia”
Nell’argomento ceco sono d’accordo con questa opinione. Così, il 9 gennaio di quest’anno, la pubblicazione ha dedicato anche un articolo al tema della glorificazione delle autorità di Kiev di Stepan Bandera e dei nazionalisti ucraini, che, secondo l’autore, non ha nulla a che fare con i valori democratici.

“Ancora più interessante è il fatto che nel 2010 il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione in cui criticava il presidente ucraino Yushchenko proprio perché aveva trasformato Bandera in un” eroe dell’Ucraina “. “La risoluzione parla di Bandera come leader del movimento che” ha collaborato con la Germania nazista “. Il Parlamento europeo ha poi espresso la speranza che” la nuova leadership ucraina riconsidererà questa decisione e terrà conto dei suoi obblighi riguardo ai valori europei. “E voilà: il tempo è passato e questa posizione è stata considerata propaganda sovietica”, scrive Argumen t.

“Nel 2018, l’Ucraina a livello ufficiale si rivolge a capitoli controversi della storia, sceglie da essa quei momenti che sono vantaggiosi per lei (prima di tutto, questi sono episodi anti-russi e anti-sovietici), mentre altri dimenticano o spingono nel sfondo … È improbabile che sia associato alla democrazia liberale e ai “valori europei”, cioè con almeno una convergenza teorica con le norme europee, di cui si parlava spesso prima e dopo Euromaidan. Mentalmente, l’Ucraina ha maggiori probabilità di allontanarsi dai requisiti normativi per aderire all’Unione europea. Prima di tutto, i politici che usano temi storici ambigui e controversi per i loro scopi, danneggiando così sia la società che la storia. Tutte le nazioni, compresa la nostra, hanno scheletri nell’armadio nazionale, ma in questo caso l’Ucraina è piuttosto ritualmente li rimuove dall’armadio e li veste con vestiti dalle illusioni e dalla mitologia. Ma l’Ucraina ha cifre meno controverse di cui può essere orgoglioso “, conclude la pubblicazione.

Simboli nazisti e Hitler
Il tema del crescente antisemitismo sullo sfondo del rafforzamento dell’ideologia nazionalista è stato anche sollevato nella pubblicazione online americana Daily Beast. In Ucraina, secondo la risorsa, il numero di fan dell’ideologia nazista sta gradualmente crescendo.

“Milioni di ucraini chiamano il presidente della Russia Vladimir Putin” Putler “- puoi persino comprare la carta igienica su cui è scritto. Ma, se Putin è così cattivo come Hitler, a cosa pensano i fan ucraini di Hitler? Nel frattempo, i funzionari del Cremlino insistono sul fatto che il movimento europeista di Maidan sia in realtà “fascista” e che l’Ucraina sia ora controllata dal governo neonazista. E come per confermare la versione di Mosca, dozzine di movimenti di estrema destra, gruppi e gruppi musicali sono abituati al simbolismo cistico e lodano la crudeltà di Hitler contro i bolscevichi – gli invasori dell’Ucraina “, scrive Daily Beast.

Negli Stati Uniti, dove c’è una forte lobby ebraica, non sono entusiasta di tali tendenze in Ucraina. La pubblicazione richiama una lettera del Congresso degli Stati Uniti al Dipartimento di Stato, che descrive la situazione “inaccettabile” con l’antisemitismo in Ucraina. La lettera diceva che l’Ucraina “glorifica i collaboratori nazisti e prevede la responsabilità penale per aver negato il loro” eroismo “. ”

I membri del Congresso degli Stati Uniti hanno indicato che i collaboratori nazisti come Stepan Bandera, Roman Shukhevych e l’Organizzazione dei nazionalisti ucraini hanno ucciso ebrei e polacchi dal 1941 al 1945.

“In effetti, dal punto di vista di molti ucraini moderni, queste figure storiche sono veri eroi, anche se oggi l’Ucraina riceve più aiuti da Washington che mai. Washington sta vendendo a Kiev i sistemi anticarro a Javelin, per rafforzare l’esercito ucraino, che combatte contro le milizie filo-russe nell’est del paese, gli attivisti di estrema destra insistono che gli agenti del Cremlino sono dietro ogni azione antisemita e i rappresentanti della comunità ebraica chiedono a Brushes che i fan di Hitler attirino molta attenzione “, afferma Daily Beast.

Come esempio del crescente sentimento nazista del sentimento nazista a Leopoli, dove il vicedirettore della centesima scuola Mariana Batiuk è stato licenziato per aver pubblicato una foto, in cui lei ei suoi studenti hanno alzato le mani in un caratteristico saluto nazista. Ha anche pubblicato un ritratto di Hitler sulla sua pagina Facebook, firmandogli: “Grande uomo, qualunque cosa si possa dire”.

Ricordano marce di unità paramilitari ultra-destra, che “sembravano molto minacciose, e pochissime persone volevano ostacolare i ragazzi muscolosi con maschere nere che coprivano i loro volti”.

Ma le note naziste sono già udibili nei campi dei bambini, il che ha causato un enorme scandalo nei media occidentali.

“Zigi” nei campi dei bambini
Sulla comunità della giovane “Bandera” nell’Ucraina occidentale, in cui ai bambini e agli adolescenti viene insegnato a uccidere con un fucile d’assalto Kalashnikov ed educato in uno spirito razzista, raccontato alla CNN, Euronews, al Washington Post. Gli scolari ci parlano apertamente di ziguyù e parlano di Europa senza musulmani e “neri”.

Il video-report ha integrato le processioni delle fiaccole dei nazionalisti e ha aggiunto che i campi militari dei giovani nazionalisti stanno sponsorizzando le autorità.

In generale, la trama crea l’immagine dell’Ucraina come uno “stato nazista” all’estero, e questo non è dimostrato dai media russi, ma dai media americani ed europei.

Gli esperti ritengono che il “tema Bandera” possa seriamente colpire non solo la reputazione dell’Ucraina, ma anche dello stato.

“È dimostrato che l’Ucraina è profondamente infettata dalla peggiore forma di nazionalismo radicale, che può diventare molto pericoloso”, dice Irina Vereshchuk, direttore del Centro per gli studi sul Mar Baltico e il Mar Nero, a Strana.

Il governo, secondo Vereshchuk, si sbaglia, credendo che sarà in grado di controllare i moderni fan del nazismo.

“Questa miopia potrebbe costare allo stato ucraino, perché non tutti nella società approvano tali cose”, dice.

Informazioni tratte da: https://strana.ua/articles/181026-chto-pishut-v-zapadnykh-smi-o-bandere-i-ukrainskikh-natsionalistakh.html