+38 (068) 670 09-60

  • Українська
  • English
  • Deutsch
  • Italiano

Organizzazione sociale
"Comitato Anticorruzione Centrale"

La RAU chiede alla Procura Generale di chiarire le informazioni sulla compilazione delle liste degli “avvocati sleali”

08.09.2022

Sorgente: https://censor.net/ua/news/3365883/rau_prosyt_genprokurora_proyasnyty_informatsiyu_pro_skladannya_spyskiv_neloyalnyh_advokativ

Il Consiglio dell’ordine dell’Ucraina ha presentato ricorso al Procuratore generale Andrii Kostin con la richiesta di fornire informazioni sulla formazione di elenchi di “avvocati sleali” da parte delle procure regionali, apparentemente in ottemperanza alle istruzioni della Procura generale.

La decisione corrispondente è stata adottata nella riunione della RAU il 5 settembre, riferisce il servizio stampa dell’Associazione nazionale degli avvocati dell’Ucraina.

I partecipanti all’incontro hanno discusso le informazioni dei membri degli organi di autogoverno degli avvocati, il capo del Comitato per la protezione dei diritti degli avvocati, Volodymyr Klochkov, in merito alla formazione di tali elenchi, che provengono da varie fonti indipendenti.

Poiché si tratta di una grave violazione delle garanzie di advocacy, che è indipendente e protetta dalle garanzie di advocacy stabilite dalla legge ucraina “On Advocacy and Advocacy”, la RAU ha deciso di chiedere ad Andrii Kostin di fornire informazioni sull’esistenza di tale un’istruzione o sulla verifica dipartimentale di tali informazioni, se non sono vere.

“La conferma di tali informazioni può diventare un evento di alto profilo, di cui NAAU informerà tutte le organizzazioni legali internazionali e, prima di tutto, le organizzazioni degli avvocati. Dopotutto, i tentativi di creare tali elenchi non solo violano gravemente la legge sul profilo “On Advocacy e Advocacy”, “Sulla Procura”, ma anche principi costituzionali l’amministrazione della giustizia, il carattere contraddittorio del processo e l’uguaglianza delle parti nel processo”, si legge nel messaggio.