+38 (068) 670 09-60

  • Українська
  • English
  • Deutsch
  • Italiano

Organizzazione sociale
"Comitato Anticorruzione Centrale"

Nel 2021 sono state perquisite 391 avvocati, più della metà nella regione di Kiev e a Kiev

20.01.2022

Sorgente: https://unba.org.ua/news/7201-v-2021-roci-vidbuvsya-391-obshuk-advokativ-ponad-polovina-u-kiivs-kij-oblasti-j-kievi.html

Nel 2021 ci sono stati 391 casi di arresti e perquisizioni di avvocati in Ucraina, di cui 122 casi riguardavano avvocati della regione di Kiev, 95 avvocati della città di Kiev. Al terzo posto in questo indicatore – la regione di Kharkiv, dove durante l’anno il consiglio regionale degli avvocati ha effettuato 38 viaggi per cercare e trattenere i colleghi.

Ciò è dimostrato dalle statistiche sulle attività degli ordini regionali degli avvocati.

Allo stesso tempo, le forze dell’ordine hanno inviato 322 denunce di perquisizioni e detenzioni al RAP, la maggior parte al RAP di Kiev (95) e Kyiv oblast (52), seguito dall’oblast di Odesa, dove il consiglio regionale dell’ordine degli avvocati ha ricevuto 36 denunce dalle forze dell’ordine.

87 perquisizioni e arresti di avvocati in tutto il Paese hanno violato le garanzie di advocacy senza avvisare l’autogoverno forense. 70 casi di questo tipo su 87 si sono verificati con avvocati della regione di Kiev, in altre regioni tali precedenti – da 0 a 3 per l’intero anno.

Secondo le statistiche, nel 2021 gli avvocati hanno inviato al PAP 1571 richieste di non fornire informazioni su richiesta di un avvocato. 551 – alla RAR della regione di Kiev, 321 – alla RAR di Kiev, 163 – alla RAR della regione di Odessa. Il resto dei consigli regionali degli avvocati ha ricevuto tali documenti da 0 a 71. Di questa serie di documenti PAP, sono stati soddisfatti 548 ricorsi, sulla base dei quali sono stati redatti protocolli sulle violazioni amministrative, regione di Kiev – 291, Kiev e Odessa – 50 ciascuno.

Solo 52 protocolli sono stati soddisfatti dalla corte, la maggior parte nell’oblast di Kiev (16) e nell’oblast di Odesa (7). Nessun protocollo del genere è stato soddisfatto dal tribunale di Kiev.

Nel 2021 gli avvocati hanno inviato 124 ricorsi agli ordini degli avvocati regionali per tutelare i propri diritti professionali. Sulla base delle dichiarazioni degli avvocati sulla violazione dei loro diritti e garanzie, il Consiglio forense dell’Ucraina ha inviato 75 ricorsi alle forze dell’ordine e ha inviato 120 domande al comitato NAAU competente per l’elaborazione.

Come sapete, la legge “Sull’avvocatura e l’avvocatura” prevede che durante una perquisizione o ispezione di alloggi, altri beni di un avvocato, locali in cui esercita la professione legale, accesso temporaneo a cose e documenti di un avvocato deve essere presente un rappresentante dell’avvocato Consiglio forense, con alcune eccezioni. Per garantire la propria partecipazione, il funzionario che svolgerà la relativa azione investigativa o applicherà un provvedimento per garantire il procedimento penale, ne informa preventivamente il consiglio regionale dell’ordine del giorno del luogo di tale procedimento.

Le autorità pubbliche, i governi locali, i loro funzionari e funzionari nei rapporti con gli avvocati sono obbligati a rispettare la Costituzione dell’Ucraina e le leggi dell’Ucraina, la Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali del 1950 e i suoi protocolli. La Verkhovna Rada di Ucraina, la giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo.

Secondo ERAU, ci sono più di 63.000 avvocati in Ucraina.