+38 (068) 670 09-60

  • Українська
  • English
  • Deutsch
  • Italiano

Organizzazione sociale
"Comitato Anticorruzione Centrale"

Relazione degli esperti del Consiglio d’Europa La corruzione e l’economia sommersa “spazzano via” i soldi dall’Ucraina

Le autorità ucraine devono punire più attivamente e severamente i funzionari coinvolti in crimini di riciclaggio di denaro, insistono gli esperti del Consiglio d’Europa.

Symbolbild Geldwäsche (Imago/Westend61)

A causa della corruzione e delle attività economiche illegali, in particolare dell’imprenditoria fittizia, dell’evasione fiscale e della frode, in Ucraina oggi vi sono rischi significativi di riciclaggio di denaro. Questa conclusione è stata raggiunta dai membri del Comitato di esperti del Consiglio d’Europa sulla valutazione delle misure contro il riciclaggio di denaro (MONEYVAL) in una relazione sull’Ucraina e pubblicata martedì 30 gennaio a Strasburgo. L’ultima volta gli esperti di MONEYVAL hanno valutato la situazione in Ucraina nel 2009.

Per punire più rigidamente
“Una parte significativa dell’economia sommersa, resa fertile dall’uso massiccio di denaro, rende il paese particolarmente vulnerabile”, afferma il rapporto. I principali meccanismi del riciclaggio di denaro in Ucraina rimangono “i cosiddetti centri di conversione attraverso i quali i fondi fluiscono dal settore reale a quello informale dell’economia e che vengono utilizzati per convertire i fondi in denaro e ritirarli al di fuori del paese”.Il rapporto rileva che il riciclaggio di denaro sporco nel paese è ancora considerato come un crimine “secondario”, integra solo il reato preliminare (il reato che ha portato alla ricezione di proventi che diventano oggetto di riciclaggio di denaro.) – Ed.). “Ogni volta che viene passata una condanna per riciclaggio di denaro, è quasi sempre mite che per un reato preliminare”, afferma il rapporto. Ma la punizione per il riciclaggio di denaro dovrebbe essere più rigorosa, gli esperti sono convinti. Raccomandano di introdurre una clausola nel codice penale che dichiari chiaramente che “una persona può essere condannata per riciclaggio di denaro anche se non vi è alcuna condanna per un reato preliminare”.

Il denaro è stato riciclato non solo per Yanukovich
Entro il 2014, solo piccoli funzionari, per lo più funzionari locali, sono stati coinvolti in casi di riciclaggio di denaro in Ucraina, e non in quelli che detenevano posizioni elevate. Il rapporto rileva che da marzo 2014 le forze dell’ordine ucraine hanno iniziato a investigare attivamente le attività dei rappresentanti del regime dell’ex presidente Viktor Yanukovich. “Le indagini difficili hanno portato a due sentenze giudiziarie, una delle quali è stata presa in caso di riciclaggio di denaro in quantità significative”, dice il documento, ma non specifica il tipo di caso.
Gli esperti di MONEYVAL ritengono che l’Ucraina dovrebbe condurre più indagini e prendere più condanne nei “casi di corruzione ad alto livello e furto di beni e proprietà statali, non solo da persone associate al precedente regime, ma anche con funzionari esistenti e loro partner”. Inoltre, nonostante il governo ucraino abbia iniziato ad applicare attivamente la procedura di confisca dei fondi in casi di corruzione di alto profilo, il documento rileva che “il regime di confisca è applicato in modo incoerente”.
Il rapporto valuta anche le misure che l’Ucraina usa per combattere il finanziamento del terrorismo. La questione è che Kiev ha identificato il finanziamento del terrorismo come un reato separato e introduce un sistema per combatterlo. Ma in esso vi sono ancora lacune tecniche, la cui eliminazione deve essere risolta per portare il sistema di lotta al finanziamento del terrorismo in Ucraina in linea con gli standard internazionali.

Successi? anche
Tutto sommato, MONEYVAL ha riconosciuto che le autorità ucraine dimostrano “una forte volontà politica” nel contrastare e combattere il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. Le misure adottate “hanno già mostrato un risultato positivo”, affermano gli esperti del Consiglio d’Europa. “Tuttavia, è necessario introdurre nuove norme giuridiche che consentano di pronunciare sentenze più severe per questi crimini”, hanno concluso gli esperti, osservando che le autorità ucraine “sono più attive nell’indagare e approvare verdetti su casi di alto livello”.
La lotta contro il riciclaggio di denaro in Ucraina è stata facilitata dalla creazione dell’ufficio nazionale anticorruzione e dell’ufficio del procuratore specializzato anticorruzione. Gli esperti hanno anche elogiato la Banca nazionale ucraina per “sforzi molto concreti” volti a “eliminare elementi criminali dal controllo delle banche” e “sviluppare con successo complessi casi di riciclaggio di denaro”.
Nel rapporto, sono stati anche inviati dei complimenti all’Unità di Informazione Finanziaria per “analisi qualitative operative, sviluppo di meccanismi di raccolta e scomposizione dei dati”, che hanno portato un numero significativo di casi a essere trasferiti alle forze dell’ordine. Tuttavia, gli esperti richiamano l’attenzione sul fatto che l’intelligence finanziaria in Ucraina manca di software moderno, e il personale dei suoi dipendenti non è abbastanza per far fronte “alla quantità di lavoro che cresce”.
Ora le autorità ucraine dovrebbero studiare le raccomandazioni degli esperti MONEYVAL e riferire sulla loro attuazione nella prima sessione della commissione nel 2019.

Informazioni tratte da: http://www.dw.com/uk/звіт-експертів-ради-європи-корупція-та-тіньова-економіка-вимивають-гроші-з-україни/a-42358471?maca=ukr-rss-ukrnet-ukr-all-3816-xml